LE MIE PAGINE

Cerca nel blog

martedì 18 gennaio 2011

CROSTONI DI FARINA DI GRANO SARACENO AL LARDO NOSTRANO DI CREMONA (aperitivo,lardo,lombardia)


Per diletto o per lavoro , fatto sta che a casa nostra non ci si fanno mancare le serate in compagnia e di conseguenza pranzi e cene variano come variano le nuvole nel  cielo….ma questo mi piace molto e ,  merito della fantasia , del tempo meteorologico o della tipologia dell’invitato , cucino la  tradizione o l’ invenzione ( d’accordo i manoscritti ma come si fa a non inventare ?? )
Questa ricettina fa parte di un insieme ma ovviamente ve la  presento sola , come uno dei tanti antipasti/aperitivi che si possono fare…..ed è più semplice farla che scriverla……

CROSTONI DI FARINA DI GRANO SARACENO AL LARDO NOSTRANO CREMONESE
  • Farina di grano saraceno macinata grossa
  • Acqua
  • Sale
  • Carta forno
  • Fettine di lardo nostrano di cascina
  • Rosmarino

Portare ad ebollizione dell’acqua , salarla poco , quindi versare a pioggia la farina e con una frusta girare finchè il composto risulta  denso ma non duro ( purtroppo come spesso mi succede , andando ad occhio , non mi ricordo di prendere nota delle dosi ma se siete in difficoltà , sulle confezioni sono riportate le dosi per polenta con la differenza che qui dovete abbondare un po’ con l’acqua) ; cuocere e se la polenta dovesse troppo indurire aggiungere ancora acqua.
Mettere  della carta forno su un piano e stenderci sopra la polenta semi dura ; con un cucchiaio sempre bagnato o un matterello con doppia carta forno, portare lo spessore a circa 1 cm / 1 ½ cm ; lasciare raffreddare.
Tagliare a quadrotti  il composto e metterli sotto il grill del forno ( in estate o se siete comunque comodi su un BBQ ) , inizieranno ad asciugarsi emettendo fumo di vapore. Quando si formerà una  crosticina girarli ed aspettare anche qui la crosta .
Tirare fuori i pezzetti dal forno , fare con uno stecchino dei fori e stenderci sopra le fettine di lardo e i rametti di rosmarino, reinfornare ed attendere  che il grasso si sciolga lasciando il ricciolo di parte magra del lardo.
Servire bollente.





 

1 commento:

  1. Ma allora è polenta??? Ma allora la polenta non è solo di mais???!!! Non sapevo esistessa anche di grano saraceno!!!

    RispondiElimina