LE MIE PAGINE

Cerca nel blog

giovedì 11 novembre 2010

ARROSTO DI MANZO RIPIENO DI SALSICCIA con POLENTA ABBRUSTOLITA e PEPERONI AL VINO BIANCO (secondi,manzo,peperoni,lombardia)


Qualche giorno fà , colma di ricordi delle mie vacanze di bambina e ragazzina, quando passavo giornate intere nell’azienda di mio zio in quel di Gazoldo (MN) tra mucche, tori, maiali, animali da cortile e chicchi di mais che mi cascavano addosso raccolti dalla mietitrebbia, mi è venuta voglia di cucinare cosine assai strane per le abitudini cuinarie di oggi ,  quindi mi sono messa alla ricerca di botteghe fornite di cibi “contadini”......pensa e cerca mi sono immediatamente fermata sul primo dei miei pensieri : “ma c’è una cascina proprio qui vicino a casa “ dico a mio marito ...”ora telefono !”
Ebbene sì, oltre ad essere gentilissimi e cortesi al telefono ( a me “sconosciuta”  che richiedevo una cosa stranina e che vi dirò tra qualche giorno), avevano quello che cercavo !!!!! Ho prenotato la prelibatezza e il sabato mattina tutta la mia famigliola si è buttata in quel della CASCINA GAGGIOLI ; i bimbi giocavano nell’aia tra cavalli e galline con pulcini al seguito,mentre io e mio marito nella bottega stracolma di gente che come noi amano il buon cibo ...carni,formaggi,salumi,ortaggi, mieli, riso e chi più ne ha più ne metta tutto rigorosamente autoctono , acquistiamo.
Tra le carni acquistate oggi cucino questo arrosto  preparato in precedenza da loro , lo cucino alla maniera per me più ovvia ( cioè quella insegnata dalla mamma) e buon appetito, inutile dire che non è avanzata neanche  la puccia o intingolo per dirla in italiano !!!


ARROSTO DI MANZO RIPIENO DI SALSICCIA  con POLENTA ABBRUSTOLITA e PEPERONI AL VINO BIANCO
  • Arrosto alla salsiccia di CASCINA GAGGIOLI
  • Polenta fatta in precedenza e tagliata a fette
  • Peperoni verdi ( io ho usato quelli lunghi )
  • Vino bianco
  • 1 spicchio grosso di aglio 
  • Olio,sale

Accendere il forno a 180° non ventilato.
Mettere dell’olio in una teglia da forno , porla sul fuoco e quando l’olio è caldo adagiarvi l’arrosto; farlo rosolare per tutta la sua circonferenza in modo da sigillarlo , salare un pochino e pepare.
A fiamma viva versare sull’arrosto un bicchiere di vino bianco e far evaporare la parte alcolica ; a questo punto infornare per  1h stando sempre attenti che non attacchi poichè il vino bianco forma una sostanza collosa che potrebbe rovinare le carni , girarlo spesso.
Nel frattempo far cuocere in padella con olio e aglio soffritto i peperoni che, quasi cotti , vanno irrorati dello stesso vino dell’arrosto ( ora usarne un quarto di bicchiere) , sempre a fuoco vivace far ridurre , quindi abbassare il fuoco .
Per la polenta cosa semplice: fredda e tagliata a fette di ½ cm porla su una graticola o altrimenti una bistecchiera rovente e farla abbrustolire.
Cotta la carne, metterla su un tagliere per affettarla ; mettere poca acqua nella teglia mentre, sul fuoco, mescolare l’intingolo la cui parte scura si amalgamerà meglio alla parte grassa.Questo intingolo servirà ber bagnare l’arrosto e la polenta una volta impiattato tutto.







Nessun commento:

Posta un commento